Dermatite atopica

Dermatite atopica

La dermatite atopica non è causata dalla febbre da fieno, ma può essere peggiorata dalla febbre da fieno. La dermatite atopica è più comune nei neonati e nei bambini. Può apparire come un eruzione in corso, e di solito include una serie di altri sintomi.

La dermatite atopica appare come patch di pelle secca e sconnessa, soprattutto sul viso, il cuoio capelluto, le mani e i piedi. Altri sintomi possono includere blister morbidi, scariche o cracking dell'orecchio e cambiamenti della pelle simil-lucenti che si presentano come risultato di un costante graffio. La prurito è generalmente descritta come intensa o insopportabile.

La dermatite atopica (AD), nota anche come eczema atopico, è un tipo di infiammazione della pelle (dermatite). Ne deriva la pelle pruriginosa, rossa, gonfia e screpolata. Può provocare un liquido chiaro dalle aree colpite, che spesso si addensano nel tempo [2]. La condizione inizia tipicamente nell'infanzia con la gravità del cambiamento nel corso degli anni [2] [3] Nei bambini al di sotto di un anno di età, gran parte del corpo può essere compromessa. Quando i bambini si invecchiano, la parte posteriore delle ginocchia e la parte anteriore dei gomiti sono le zone più comuni interessate. Negli adulti le mani ei piedi sono le aree più frequentemente colpite. [3] Il graffio peggiora i sintomi e le persone colpite hanno un rischio aumentato di infezioni cutanee. Molte persone con dermatite atopica sviluppano febbre da fieno o asma. [2] La causa è sconosciuta ma si crede che coinvolga la genetica, la disfunzione del sistema immunitario, le esposizioni ambientali e le difficoltà con la permeabilità della pelle. [2] [3] Se si colpisce un gemello identico, esiste una probabilità dell'85% che l'altra ha anche la condizione [5]. Coloro che vivono in città e climi secchi sono più frequentemente colpiti. L'esposizione a determinate sostanze chimiche o il lavaggio frequente delle mani peggiora i sintomi. Mentre lo stress emotivo può rendere i sintomi peggiori, non è una causa. Il disturbo non è contagioso. [2] La diagnosi è tipicamente basata sui segni e sui sintomi. Altre malattie che devono essere escluse prima di effettuare una diagnosi includono la dermatite da contatto, la psoriasi e la dermatite seborroica. [3] Il trattamento comporta l'evasione di cose che rendono la condizione peggiore, il bagno quotidiano con l'applicazione di una crema idratante in seguito, l'applicazione di creme steroide quando si verificano i proiettili, e farmaci per aiutare con prurito. Le cose che spesso rendono peggio includono vestiti di lana, saponi, profumi, cloro, polvere e fumo di sigaretta. La fototerapia può essere utile in alcune persone. Alcune pillole o creme di steroidi basate su inibitori della calcineurin possono essere utilizzate occasionalmente se altre misure non sono efficaci. [2] [6] Gli antibiotici (sia per via orale che topica) possono essere necessari se si sviluppa un'infezione batterica. [3] I cambiamenti dietetici sono necessari solo se si sospettano allergie alimentari [2]. La dermatite atopica colpisce circa il 20% delle persone a un certo punto della loro vita [2] [4] È più comune nei bambini più piccoli. [3] Maschi e femmine sono ugualmente colpite. [2] Molte persone superano la condizione. [3] La dermatite atopica è talvolta chiamata eczema, termine che si riferisce anche a un più ampio gruppo di condizioni cutanee. [2] Altri nomi comprendono "eczema infantile", "eczema flessionale", "prurigo Besnier", "eczema allergico" e "neurodermatite". [1]